Bilancio - Dati Fondamentali UniCredit

Company name:UniCredit
Description:
Il gruppo Unicredit è uno dei principali gruppi finanziari europei, grazie ad una rete di circa 3.600 filiali (al 30 giugno 2020) in 18 paesi nel mondo, con una presenza nazionale e internazionale. Il gruppo è organizzato con modello divisionale che si articola nei seguenti settori di attività: - Commercial Banking Italy, costituito dalla rete commerciale di Unicredit Spa e dalle società prodotto Leasing e Factoring, si occupa di fornire prodotti e servizi bancari al segmento retail, ovvero famiglie e piccole imprese, operando tramite una rete di agenzie e i servizi della multicanalità forniti dalle nuove tecnologie; - CEE Division, opera nell’area CEE con una presenza diretta in 15 paesi; - Commercial Banking Germany, serve tutti i cluster di clientela, escluso clienti CIB, offrendo prodotti e servizi bancari; - Commercial Banking Austria, serve tutti i cluster di clientela, escluso clienti CIB, offrendo prodotti e servizi bancari; - CIB, Corporate e Investment Banking, dedicata ai segmenti di clientela multinazionale, large corporate e istituzionale; - Corporate Centre di gruppo che gestisce le attività considerate non strategiche e con un profilo di rischio/rendimento non soddisfacente.
CEO:Jean Pierre MustierWWW Address:www.unicreditgroup.eu
Chairman:Cesare BisoniTelephone:0288621
Address:Piazza Gae Aulenti, 3 - Tower AFax:02 8862 2802
Town / City:MilanoEmail:investorrelations@unicredit.eu
Country:ItaliaISIN:IT0005239360
Postcode/Zip code:20154
 Price Price Change [%] Bid Ask Volume High Low
 6.815 0 [0%] 6.813 6.82  - -
 Open Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 - 6.815 15,246,939,187 2,237,261,803 - 5.49 6.01-14.44
(at previous day's close)
Yesterday's Close6.815
Market Cap.15,246,939,187
Shares In Issue2,237,261,803
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodHighLow
1 week7.146.64
4 weeks7.606.64
12 weeks8.626.53
1 year14.446.01
3 years18.256.01
5 years30.896.01

30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018
Financial & Insurance Margin8,385,0008,968,00018,142,00018,693,000
Group Net Profit-2,286,0003,028,0003,373,0004,107,000
Customer's Receivables531,366,000499,152,000524,794,000505,668,000
Gross Non-Performing Loans10,767,00021,359,00012,491,00021,134,000
Total Funding875,508,000816,848,000842,373,000817,682,000
Total Net Assets61,185,00059,547,00061,785,00057,350,000
Total Customer Funding566,610,000547,797,000569,268,000560,141,000
RISULTATI AL 30/6/2020 - Chiude in rosso UniCredit nel primo semestre 2020, sia per gli effetti delle maggiori rettifiche per la crisi Covid-19 sia per gli oneri legati alla ristrutturazione del gruppo e le perdite legate alle transazioni Yapi Kredi.
Il margine di interesse è sceso del 5% a 4.924 milioni per effetto delle dinamiche commerciali (taglio di tassi in Centro-Est Europa e USA) e del cambio del business mix, con focalizzazione su clienti con rating più elevato, oltre alla riclassificazione della contribuzione degli interessi netti dalla voce “strumenti di trading book finanziari detenuti nel portafoglio di trading profit”; non considerando i 50 milioni di oneri straordinari di natura fiscale in CB Germany del primo trimestre 2020, la flessione del margine di interesse sarebbe stata solo del 2,1%.
Anche le commissioni nette sono scese del 3,4% a 3.007 milioni, ed in particolare quelle su investimenti sono diminuite del 16,2% a 487 milioni per effetto del lockdown da metà marzo 2020; quelle di finanziamento si sono attestate a 402 milioni (-0,9%) in quanto i risultati record del Debt Capital Markets di CIB hanno mitigato il calo delle vendite di prodotti assicurativi di protezione del credito in CB Italy successivo al lockdown, e quelle da servizi transazionali sono scese del 14,4% a 491 milioni per effetto della diminuzione dei volumi delle transazioni in CB Italy.
Pertanto il margine di intermediazione primario è passato da 8.295 a 7.931 milioni (-4,4%).
I ricavi della gestione finanziaria si sono ridotti ben del 32,5% a 454 milioni in quanto sono stati impattati dalle rettifiche di valutazione e da poste straordinarie.
Così nel complesso il margine della gestione finanziaria e assicurativa è passato da 8.968 a 8.385 milioni (-6,5%).
Come già accennato, le rettifiche su crediti e altre attività sono balzate da 1.179 a 2.196 milioni, tra le quali, nel secondo trimestre, 522 milioni di rettifiche su crediti specifiche a seguito di disciplinata concessione del credito e 409 milioni di overlays su rettifiche su crediti al fine di incrementare il livello di coperture forward-looking per riflettere l’impatto economico del Covid-19 sul portafoglio.
Pertanto il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è passato da 7.778 a 6.179 milioni (-20,6%).
I costi operativi sono però balzati del 23,9% a 7.192 milioni, soprattutto in relazione a un costo del personale incrementato ben del 42,5% a 4.386 milioni per la presenza di oneri per incentivazione all’esodo (contabilizzati nel primo trimestre 2020 a seguito dell’intesa raggiunta con i sindacati italiani riguardo all’attuazione del programma di riorganizzazione Team 23) per ben 1.479 milioni.
Non considerando tali oneri, il costo del personale sarebbe sceso dell’1,3% (-1,8% al netto delle spese non ricorrenti legate al Covid-19).
Nel periodo i dipendenti del gruppo sono passati da 84.836 a 83.685 unità.
Le altre spese amministrative sono invece diminuite dell’1,7% a 1.608 milioni grazie alla riduzione delle spese per consulenze e viaggi nonché dei costi di recupero crediti nell’area Non Core.
Il risultato operativo netto di gestione è così passato da 4.328 a 3.610 milioni (-16,6%).
Il risultato operativo netto è quindi passato da un valore positivo per 1.971 milioni a uno negativo per 1.013 milioni.
Il primo semestre 2020 è inoltre stato contraddistinto da perdite su partecipazioni per 1.521 milioni (il primo semestre 2019 aveva beneficiato di proventi da cessione di immobili) per effetto delle transazioni Yapi Kredi (per lo più rilascio di riserve negative su cambi).
Da un utile ante imposte di 2.434 milioni si è quindi passati a una perdita ante imposte di 2.087 milioni.
Dopo imposte passate da 639 a 190 milioni (tax rate del primo semestre 2019 pari al 26,2%) e al netto di una quota di utile di terzi in riduzione da 88 a 10 milioni, si è giunti a una perdita netta di 2.286 milioni, a fronte di un utile netto di 3.028 milioni al 30/6/2019 che includeva 1.321 milioni di plusvalenze per lo più riferite alla cessione delle quote in FinecoBank e Ocean Breeze.
Non considerando le voci non ricorrenti, nel primo semestre 2020 l’utile netto sarebbe stato pari a 368 milioni (2,2 miliardi nel primo semestre 2019).
Al 30/6/2020 la banca evidenziava un Common Equity Tier I Ratio transitional pro-forma pari al 14,54%, un Tier I Ratio del 16,63% e un Total Capital Ratio del 19,44%.
Il Common Equity Tier I Ratio “fully loaded” era pari al 13,85%.
La banca ha confermato che, come da raccomandazioni della BCE, non pagherà dividendi né effettuerà riacquisti di azioni proprie nel 2020.
Dal 2021 ripristinerà la politica di distribuzione del capitale prevista nel Piano “Team 23”, distribuendo agli azionisti il 50% dell’utile netto (indicativamente dividendo in contanti pari al 30% dell’utile netto e riacquisti di azioni proprie per il 20%, ma tale ripartizione potrà essere modificata).
Sarà comunque restituito gradualmente il capitale in eccesso agli azionisti al di sopra della fascia superiore del MDA CET1 target buffer 200-250 pb.
Per mantenere un approccio conservativo della propria posizione di capitale, UniCredit accantonerà già il dividendo in contanti 2020 a un tasso del 30% dell’utile netto sottostante a partire dal secondo trimestre 2020 (tale valore ammontava a 528 milioni).
RISULTATI 2019 - Risultati in calo per UniCredit nell’esercizio 2019, essenzialmente per effetto delle maggiori rettifiche su crediti, perdite da investimenti e dell’incidenza fiscale.
Il margine di interesse è però sceso del 4,5% a 10.272 milioni a seguito di strumenti TLAC subordinated più costosi e dell’andamento dei tassi sui depositi.
Anche le commissioni nette sono diminuite del 3,6% a 6.318 milioni, ed in particolare quelle di investimento sono aumentate dell’1,8% a 2,4 miliardi per maggiori commissioni di gestione, quelle da servizi di investimento sono scese del 7,3% a 1,7 miliardi per minori volumi di finanziamenti e quelle da servizi transazionali sono aumentate del 3,1% a 2,3 miliardi grazie all’assicurazione Property and Casualty e ai servizi delle carte.
Complessivamente il margine di intermediazione primario è passato da 17.302 a 16.590 milioni (-4,1%).
L’apporto dei ricavi da gestione finanziaria è passato da 1.391 a 1.552 milioni (+11,6%) grazie all’intensa attività della clientela e alle migliori condizioni di mercato.
In ogni caso il margine della gestione finanziaria e assicurativa è sceso del 3% a 18.142 milioni.
Le rettifiche su crediti e altre attività finanziarie sono però aumentate da 2.674 a 3.489 milioni (anche per l’aggiornamento della strategia di rundown sui crediti del perimetro Non Core); così il risultato netto della gestione finanziaria e assicurativa è passato da 16.016 a 14.633 milioni (-8,6%).
In diminuzione del 5,9%, a 12.061 milioni, i costi operativi, anche se il costo del personale è aumentato del 3,8% a 6.588 milioni (i dipendenti sono passati da 97.775 a 94.514 unità); però le altre spese amministrative sono diminuite del 7,5% a 3.279 milioni soprattutto per minori spese per immobili, outsourcing e consulenza.
Il risultato operativo netto è comunque sceso da 3.197 a 2.572 milioni (-19,6%).
Le partecipazioni, che nel 2018 avevano dato luogo a oneri per 97 milioni, hanno invece generato proventi per 316 milioni nel 2019; per contro i risultati da valutazione a fair value sono scesi da 417 a soli 1 milioni e i proventi da cessione investimenti sono diminuiti da 174 a 129 milioni.
L’utile ante imposte è pertanto sceso da 3.691 a 3.021 milioni (-18,2%).
Nel 2018 vi era stato un effetto fiscale positivo per 523 milioni, mentre nel 2019 le imposte sono ammontate a 862 milioni (tax rate del 28,5%).
La cessione della quota di FinecoBank ha portato il contributo delle attività in dismissione da 126 a ben 1.332 milioni.
Al netto di una quota di utile di competenza di terzi in discesa da 233 a 118 milioni, si è giunti a un utile netto di 3.373 milioni, il 17,9% in meno rispetto ai 4.107 milioni al 31/12/2018.
Era stato proposto un dividendo di 0,63 euro per azione, in pagamento dal 22 aprile 2020, interamente derivante dalla distribuzione di riserve di utili disponibili.
Ma a seguito della raccomandazione della BCE il pagamento è stato sospeso e, inoltre, non sarà effettuato il previsto programma di buy-back per massimi 467 milioni (equivalenti a non oltre 67 milioni di azioni UniCredit).
Al 31/12/2019 la banca evidenziava un Common Equity Tier I Ratio pro forma pari al 13,09%.
30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018

Attivo Fruttifero

745,943,000663,319,000703,760,000657,165,000
Crediti verso la clientela531,366,000499,152,000524,794,000505,668,000
Crediti verso banche131,749,00081,352,000101,669,00073,643,000
Attività finanziarie totali82,828,00082,815,00077,297,00077,854,000

Cassa e disponibilità liquide

----

Attività materiali e immateriali

----
Attività materiali----
Attività immateriali----
di cui: Avviamento878,000886,000886,0001,484,000

Attività fiscali

----

Riserve tecniche a carico dei riassicuratori

----

Attività in via di dismissione

----

Altre attività

----

Totale Attivo

892,735,000832,183,000855,647,000832,172,000

Massa Amministrata

875,508,000816,848,000842,373,000817,682,000
a) Patrimonio Netto di Gruppo60,748,00059,136,00061,416,00056,389,000
b) Patrimonio Netto di Pertinenza di Terzi437,000411,000369,000961,000
c) Fondo TFR619,000676,000661,000698,000
d) Passività  Fiscali----
e) Fondi per Rischi e Oneri9,953,0009,567,00010,398,00010,961,000
f) Raccolta Fiduciaria731,461,000680,492,000704,840,000686,036,000
di cui: Debiti verso clientela470,708,000455,363,000472,967,000478,988,000
di cui: Titoli in circolazione----
di cui: Debiti verso banche164,851,000132,695,000135,572,000125,895,000
g) Passività  finanziarie totali----
Riserve tecniche----

Passività di attività in via di dismissione

----

Altre passività

----

Totale passivo

892,735,000832,183,000855,647,000832,172,000
30/6/202030/6/201931/12/201931/12/2018
Margine interesse4,924,0005,183,00010,272,00010,751,000
Commissioni nette3,007,0003,112,0006,318,0006,551,000
Premi netti----
Saldo proventi (oneri) assicurativi----
Risultato netto gestione assicurativa----

Margine intermediazione primario

7,931,0008,295,00016,590,00017,302,000
A) Proventi / oneri su attività passività finanziarie----
a) Dividendi e Proventi Simili132,000177,000295,000413,000
b) Risultato Netto Attività di Negoziazione----
c) Risultato Netto Attività di Copertura----
B) Utile (perdita) da cessione o riacquisto247,000145,000287,000298,000
C) Risultato netto delle attività / passività finanziarie al fair value----
a) Risultato netto attività valutate al fair value----
b) Risultato netto passività valutate al fair value----

Ricavi gestione finanziaria (A+B+C)

454,000673,0001,552,0001,391,000

Margine gestione finanziaria e assicurativa

8,385,0008,968,00018,142,00018,693,000
Rettifiche / riprese di valore nette per deterioramento di:-2,196,000-1,187,000-3,489,000-2,674,000
a) Crediti----
b) Altre Attività Finanziarie----
Risultato netto gestione finanziaria e assicurativa6,179,0007,778,00014,633,00016,016,000

Costi operativi

7,192,0005,807,00012,061,00012,819,000
a) Spese Amministrative6,641,0005,319,00010,684,00011,157,000
di cui: Spese per il Personale4,386,0003,078,0006,588,0006,350,000
b) Rettifiche di Valore su Attività Materiali----
c) Rettifiche di Valore su Attività Immateriali----
d) Accantonamenti per Rischi e Oneri-167,000164,000-103,000-1,516,000
e) Altri Proventi (Oneri) di gestione341,000407,000897,000907,000

Risultato operativo netto

-1,013,0001,971,0002,572,0003,197,000

Altri proventi (oneri)

-1,074,000463,000449,000494,000
a) Utili (Perdite) delle Partecipazioni-1,521,000341,000316,000-97,000
b) Risultato Netto Valutazioni al Fair Value Attvità Materiali e Immateriali----
c) Rettifiche di Valore dell'Avviamento-8,000---
d) Utili (Perdite) Cessione di Investimenti464,00077,000129,000174,000
Utile (perdita) atitività corrente al lordo delle imposte----
Imposte190,000639,000862,000-523,000
Utile (perdita) attività corrente al netto delle imposte----
Utile (perdita) netto attività in dismissione----
Utile (perdita) netto del periodo-2,276,0003,116,0003,491,0004,340,000
Utile (perdita) di pertinenza di terzi10,00088,000118,000233,000
Utile (perdita) netto del Gruppo-2,286,0003,028,0003,373,0004,107,000


Your Recent History
BIT
UCG
Unicredit
Register now to watch these stocks streaming on the ADVFN Monitor.

Monitor lets you view up to 110 of your favourite stocks at once and is completely free to use.


NYSE, AMEX, and ASX quotes are delayed by at least 20 minutes.
All other quotes are delayed by at least 15 minutes unless otherwise stated.